Under 21 Real Rieti vs Perugia c5

2 marzo 2015 12:54

OTTO GOL E UN PUNTO PER SQUADRA. L’UNDER 21 FA 4-4 AL PALAMALFATTI CONTRO IL PERUGIA

 

Emozioni a non finire al “Palamalfatti”. Il Perugia, infatti, riesce nell’intento di fermare il Real Rieti inchiodandolo sul pareggio il Real Rieti fissando il punteggio sul 4-4 finale a poco più di un minuto dal suono della sirena. Una partita rocambolesca, giocata senza troppi timori reverenziali da parte degli umbri che, a dispetto della disparità sancita dalla classifica, hanno atteso il momento propizio per colpire in maniera letale gli amarantoceleste che dopo aver rimontato per ben tre volte lo svantaggio, ha messo la testa avanti con Giachin, ma nel finale prima ha dilapidato l’occasione per chiudere il match con Silvetti (palo pieno a porta vuota) e sulla ripartenza del Perugia ha subìto la rete del definitivo pareggio.

LA CRONACA – L’equilibrio iniziale, durato ben dieci minuti esatti, si spezza grazie alla conclusione di Mazzoli che beffa Angelini e porta avanti il Perugia. Neanche il tempo di puntare la sfera a centrocampo che ecco il pareggio di Martinelli, il quale all’11’ spara in porta di destro e Ragnacci non può far altro che raccogliere il pallone in fondo al sacco. Le occasioni non mancano, da una parte e dall’altra, ma la prima frazione di gioco si chiude sul punteggio di 1-1.

SECONDO TEMPO Nella ripresa, dopo appena 4’ ecco il gol beffardo di Vittori che consente al Perugia di trovare il secondo vantaggio di giornata: una conclusione all’apparenza innocua, quasi dal fondo del campo e pallone che pian piano sfugge all’attenzione di Angelini finendo la sua corsa in rete (1-2). Colpita nell’orgoglio, la squadra di casa mette alle corde il Perugia e in poco meno di un minuto trova il pareggio col tocco sottoporta di Vaccaro (2-2). Il Real Rieti sembra aver imparato la lezione e decide finalmente di prendere in mano le redini del gioco: sfiora il vantaggio a più riprese, prima con Martinelli, poi con D’Angeli, ma Fisauli è bravo a dire di no ad entrambe. E quando sembra che la gara sia in controllo, il Real va di nuovo sotto: al 9’ infatti, Fastellini ribadisce in rete la respinta sulla linea di Esposito approfittando della giornata-no di Angelini che non riesce a trattenere la sfera consentendo al numero sei biancorosso di segnare il gol del 3-2 in favore dei “grifoni”. Manca ancora mezzo tempo, la squadra di Daniele Palenga si scuote e al 10’ trova il terzo pareggio di giornata, ancora con Martinelli che di destro fa fuori difensore e portiere (3-3). Il Real Rieti sale in cattedra, domina la scena, chiude il Perugia nella propria area di rigore e al 15’ per la prima volta dall’inizio della gara mette la testa avanti grazie alla girata di destro di Giachin che porta il risultato sul 4-3 in favore degli amarantoceleste. Perugia inizialmente sembra subire il colpo, il Real Rieti capisce che è il momento di chiudere il match e al 19’ grazie ad una ripartenza veloce si ritrova davanti a Fisauli con un due contro zero che Silvetti – servito ottimamente da Campogiani – spara sul palo a porta completamente vuota. L’azione prosegue, il Perugia getta il pallone in avanti e dopo un batti e ribatti arriva la rete del definitivo 4-4 grazie al destro di Iljazi. Un finale incredibile e gli ultimi sessanta secondi che non cambiano ulteriormente il volto del match: il Real Rieti si allontana dalle prime due posizioni, il Perugia consolida il quarto posto e complessivamente recrimina per un’impresa sfuggita di mano proprio sul più bello, nonostante i rischi finali.

Lascia un Commento