Sangiorgese c5 vs Real Rieti – ritorno 1/8 di finale Coppa Italia Under 21

6 febbraio 2015 18:42

Suicidio Real. Finisce 5-3 in favore della Sangiorgese il return match degli ottavi di finale di Coppa Italia Under 21 giocato mercoledì sera al “Pala Savelli” di Porto San Giorgio tra il quintetto marchigiano e gli amarantoceleste. Un risultato che condanna il Real Rieti all’eliminazione dalla competizione tricolore e promuove la Sangiorgese alle final eight di categoria in programma dal 25 al 28 febbraio prossimi al “PalaRoma” di Montesilvano dove potrà misurarsi con quintetti ben più blasonati come quelli di Asti, Kaos Futsal, Napoli e Lazio.

Nonostante il 4-3 ottenuto all’andata ed un parziale di 3-0 in proprio favore dopo appena 13’ di gioco, i ragazzi di Daniele Palenga hanno dilapidato l’intero margine di vantaggio con un secondo tempo non all’altezza della situazione, lasciando costantemente il pallino del gioco in mano ad una Sangiorgese che affidandosi ad un’unica rotazione nell’arco dei 40’ ha saputo colpire nel momento giusto centrando il gol-qualificazione ad appena 24” dal suono della sirena.

LA CRONACA – Pronti-via ed il Real Rieti trova il gol dell’1-0 con Campogiani che lascia partire un destro non irresistibile che s’infila sotto le gambe del portiere Gobbi. Potendo giocare di rimessa, al 3’ ecco il raddoppio: Esposito viene atterrato al limite dell’area, l’arbitro concede la punizione e Salvi con una botta potente e precisa indovina l’angolino alla destra di Gobbi (2-0). Ma lo show del Real Rieti non si esaurisce qui, perché al 13’ costringe Alvaro alla deviazione nella propria porta sulla conclusione – sempre dalla destra – di capitan Esposito. Il 3-0 sembra poter bastare per staccare il biglietto per Montesilvano, ma pian piano la Sangiorgese aumenta la pressione ed il Real Rieti subisce le scorribande di Sestili che al 15’ accorcia le distanze (1-3), al 16’ colpisce un palo clamoroso e prima del suono della sirena mette ancora i brividi a Nebbiai con una conclusione che esce di poco a lato. Il Real Rieti potrebbe addirittura centrare il poker, ma il destro sottomisura di Giachin al 19’ scaglia la parte alta della traversa, a portiere ormai battuto.

SECONDO TEMPO – Dovendo recuperare ancora tre gol per poter andare almeno ai tempi supplementari, in avvio di ripresa la Sangiorgese torna a martellare con un ampio possesso-palla ed il Real Rietri tenta di ripartire in contropiede. La gara sembra ormai segnata, ma al 10’ arriva il gol del 2-3 di Giorgi che dal limite lascia partire un destro non proprio irresistibile che finisce sotto le gambe di Nebbiai. Il “PalaSavelli” comincia a crederci, la squadra non molla, il Real Rieti non trova le forze per allentare la pressione offensiva dei gialloblù e dopo un minuto esatti (all’11) ecco il gol del 3-3, realizzato nuovamente da Sestili che da destra infila la palla sotto l’incrocio dei pali. Gara riaperta, Real nel pallone, Sangiorgese stanca – fiaccata dai pochi cambi – ma ancora in grado di tenere duro. Al 14’ Sestili colpisce la traversa, poi dopo qualche secondo ecco il secondo giallo per Luca Salvi (decisione più che discutibile) e Real Rieti in inferiorità numerica: trenta secondi appena e la Sangiorgese ne approfitta per siglare il gol del 4-3 con Giorgi che fa il paio con il risultato dell’andata. Minuti finali incandescenti, col Real Rieti che sfiora il pareggio con una puntata di Esposito che non sorprende però Gobbi in uscita, mentre la Sangiorgese – che nel frattempo ha raggiunto anche i 5 falli – continua a tenere in mano il pallino del gioco. E quando i supplementari sembrano ormai inevitabili, a 24 secondi dalla sirena arriva il gol di capitan Di Gioacchino che segna la rete del definitivo 5-3 rendendo anche vano l’ultimo assalto amarantoceleste che tenta la carta del portiere di movimento non riuscendo però neanche ad avvicinarsi alla porta marchigiana.

Delusione generale, a fine gara, per un match gettato alle ortiche soprattutto alla luce di quel triplo vantaggio iniziale che di sicuro non poteva far presagire ad un epilogo del genere.

Lascia un Commento