Real Rieti vs Kaos futsal

4 ottobre 2014 14:29

ALTRO 5-4 , QUESTA VOLTA ESULTA IL REAL RIETI
Uno spot per il futsal quello andato in scena Al PalaMalfatti di Rieti tra Real e Kaos. Alla fine vincono gli amarantocelesti 5-4 grazie ad una super prestazione. Le reti, realizzate da Zanchetta(doppietta), Crema(doppietta) e Davi regalano al Real Rieti i primi tre punti del campionato e una bella iniezione di fiducia in vista della trasferta di Napoli.

LA PARTITA

Si riscatta davanti al suo pubblico il Real Rieti,che al PalaMalfatti gioca una grande partita contro il Kaos toccando, addirittura due vole,i tre gol di vantaggio (3-0 ; 4-1). Gli amarantocelesti partono bene, creando in avvio due palle gol ma, ancor più importante, con il piglio fisico e mentale giusto, fattore che è mancato in molti tratti della partita di una settimana fa a Corigliano. E’ Manoel Crema a siglare il gol del vantaggio, facendo esplodere il pubblico del PalaMalfatti. Il primo tempo è un concentrato di emozioni, con le squadre che si fronteggiano a viso aperto. Sotto di una rete il Kaos alza il baricentro,senza tuttavia riuscire a creare situazioni pericolose, se non con qualche conclusione dalla distanza. Con il passare dei minuti le squadre si caricano di falli e raggiungono il bonus, segnando una possibile svolta alla prima frazione di gioco. La svolta infatti arriva : Zanchetta ha l’opportunità di fare 2-0 su tiro libero e non sbaglia, siglando il terzo gol stagionale. Un’ altra possibile svolta arriva quando Capurso decide di schierare il portiere di movimento per tornare in partita, ma il Real si difende con ordine e affonda, grazie ancora a Manoel Crema, che infila dalla sua metà campo complice anche un tocco sfortunato di Vampeta : 3-0 e PalaMalfatti alle stelle. Il Kaos si dimostra squadra di classe e carattere, perchè non si scompone e continua a giocare. Il Real invece abbassa troppo il baricentro, rinunciando ad attaccare. E’ un destro di Bertoni , praticamente dalla linea di fondo, ad accorciare le distanze, stampando il 3-1 che riporta in partita gli ospiti. Da questo momeno in poi parte lo show di Giuseppe Micoli che, nel giro di due minuti para un tiro libero proprio a Bertoni e uno a Pedotti  dopo che Chimanguinho, in contropiede, aveva sprecato una ghiottissima occasione per il 4-1. Non c’ è spazio per altre emozioni : si va al riposo sul 3-1.

La ripresa è ancor più intensa e spettacolare, con il Kaos che insiste con il portiere di movimento ed il Real che crea palle gol a valanga, soprattutto con Chimanguinho, che gioca una gara di intensità fisica fuori dal comune, ma si perde, complice anche un po di sfortuna, in fase di realizzazione. IL gol del 4-1 è un’ invenzione di Trindade Davi che, con un controllo a seguire fa fuori mezza difesa del Kaos, presentandosi davanti a Timm, che batte con un destro piazzato all’angolino. Il gol del 4-1 potrebbe rappresentare una mazzata per il Kaos, che invece insiste con il portiere di movimento e crea diverse situazioni pericolose, trovando però sulla sua strada un Micoli in serata di grazia.
L’estremo difensore ex Martina capitola però per mano di Andrè, che sigla una doppietta in due minuti, riportando i suoi sotto di uno : ora è 4-3. Adesso più che mai il Kaos ci crede e preme : Micoli salva ancora e Real che spreca almeno quattro nitide occasioni da gol in contropiede. Anche Patriarca inserisce il portiere di movimento, con lo scopo di tenere il possesso e ricacciare indietro gli ospiti.  Dopo tante occasioni gettate al vento e tre legni colpiti il gol amarantoceleste arriva : Zanchetta si avventa come un falco sul controllo difettoso di Halimi e deposita in rete il gol del 5-3, ma non è ancora finita. Sempre con il portiere di movimento in campo il Kaos continua a premere, e accorcia ancora con Coco, appostato sul secondo palo. Il Real gestice i secondi finali con qualche piccolo sussulto ma, alla sirena, può partire la festa del pubblico del PalaMalfatti, che applaude il Real ma,più in generale, una partita di straordinaria bellezza, una di quelle che solo il futsal sa regalare.

Da segnalare la correttezza e la sportività delle due società, con i presidenti Pietropaoli e Calzolari a seguire la partita uno accanto all’altro e la presenza sulle tribune del PalaMalfatti di un divertito Dusan Basta, giocatore della Lazio che,crediamo, abbia apprezzato lo spettacolo offerto dalle due squadre in campo, in una gara vietata ai deboli di cuore.

Lascia un Commento