Real Rieti vs La Cascina Orte 2T

19 gennaio 2014 11:45

UNDER 21, CAMPIONATO IN….CASCINA
Orgoglio Real Rieti! L’Under 21 amarantoceleste, seppur a fatica, batte La Cascina Orte 7-6, ottiene la nona vittoria consecutiva, allunga il proprio vantaggio sulle dirette avversarie portandosi a +12 ed ipoteca il primato del girone M con cinque turni d’anticipo.

Una gara dai due volti per il quintetto allenato da Marco Abati che ad un primo tempo convincente ed entusiasmante, alterna una ripresa contrassegnata dalla classica “paura di vincere” che consente a La Cascina Orte di rientrare in partita grazie alle giocate del brasiliano Cresto, il brevilineo Gagliostro e quel D’Annibale di origini sabine (è di Scandriglia) che insieme riescono a mettere in seria difficoltà il Real Rieti sfiorando addirittura il colpo del possibile 7-7 ad una manciata di secondi dalla fine con un tiro libero di Cresto che esce di poco a lato.

LA CRONACA — Partenza sprint del Real Rieti che dopo appena 44 secondi trova il gol del vantaggio con Simone Colangeli, il quale è bravo a sfruttare una ripartenza per beffare Sacripanti (1-0). Il possesso-palla è in mano agli amarantoceleste che all’8′ raddoppiano ancora con Colangeli, bravo a spizzare di testa una rimessa lunga di Dal Cin. Lo show amarantoceleste, però, non è ancora finito e al 10′ ci pensa il buon Di Filippo a triplicare le marcature con una conclusione al volo dal limite dell’area che s’infila nell’angolino basso alla destra di Sacripanti, il quale dovendo uscire per chiudere su Silvetti, lascia la porta sguarnita.

Gara virtualmente chiusa ed in controllo assoluto, anche se dopo un minuto esatto D’Annibale realizza la rete del 3-1 con un gran tiro da fuori che finisce sotto l’incrocio dei pali. Pian piano La Cascina Orte esce fuori dal guscio, prova a mettere in apprensione il Real che di rimessa, però, diventa devastante; come al 16′ quando Mancusi trasforma in gol l’avanzata di capitan Esposito bravo a suggerire al numero nove amarantoceleste la palla giusta (4-1). E’ l’ultima emozione di un primo tempo interamente di marca Real Rieti che di fatto mette una seria ipoteca sulla tanto attesa “nona sinfonia”.

Nella ripresa, dopo appena 3′ la squadra di Marco Abati porta a cinque le marcature, ancora con Mancusi che sottoporta non sbaglia (5-1), ma da quel momento in avanti il Real Rieti cala di intensità consentendo a La Cascina Orte di guadagnare possesso palla e metri preziosi in fase d’attacco. I biancorossi, allora, si affidano alle giocate del brasiliano Cresto che al 4′ realizza un gol fantastico (5-2) che di fatto segna la riscossa del quintetto allenato da Fabio Coppola. Il Real va in affanno, si abbassa troppo e subisce le offensive degli ospiti che in almeno tre circostanze sfiorano nuovamente il gol. Il lampo di Mancusi al 4′ riporta il Real avanti di quattro reti (6-2), ma nonostante tutto è La Cascina Orte che resta in controllo assoluto del match: a testimoniarlo sono le tre reti messe a segno da D’Annibale (doppietta) e Cresto tra il 7′ ed il 13′ col Real che a metà del tempo arriva addirittura a cinque falli di squadra denotando un evidente calo di concentrazione. Il finale è un tourbillon di emozioni: al 16′ arriva il gol del 7-5 ancora dal piede di Mancusi, un minuto più tardi La Cascina Orte accorcia nuovamente con Cresto (7-6), poi i pali di Mancusi e Colangeli rendono ulteriormente incandescente l’epiologo di un match che ad una manciata di secondi dalla suono della sirena potrebbe addirittura finire in parità. L’arbitro giudica falloso un intervento della difesa reatina, il bonus è stato abbondantemente superato e di fatto La Cascina Orte può usufruire di un tiro libero: dal dischetto si presenta Cresto, il quale però non riesce a superare Dal Cin. E’ l’ultima emozione di un match davvero intenso e vibrante che il Real Rieti vince comunque con pieno merito salendo a quota 27 punti in classifica per la gioia dei presenti al “Palamalfatti” tra cui il presidente Roberto Pietropaoli, il nuovo direttore generale Attilio Pasquetti ed un tris d’assi della prima squadra: capitan Marcio Forte, il brasiliano Crema e l’argentino Maxi Rescia.

MARCO FERRONI

Il tabellino del match:

REAL RIETI 7

LA CASCINA ORTE 6

REAL RIETI: Dal Cin, Silvetti, Esposito, Di Filippo, Restaino, Mancusi, Colangeli, Giachin, Angelini. Allenatore: Abati.

LA CASCINA ORTE: Sacripanti, Ragugini, Governatori, Cresto, Piperno, Basili, Rallini, Gagliostro, D’Annibale. Allenatore: Coppola.

ARBITRO: Lombardi di Roma I (Crono: Prosìa di Roma II).

RETI: 0’44″ e 7’24″ Colangeli, 9’30″ Di Filippo, 10’33″, 7’17″ st. e 8’17″ st D’Annibale (L), 15’16″, 2’44″ st, 4’03″ st e 15’18″ st Mancusi, 3’28″ st, 13’40″ st e 16’56″ st Cresto (L).

NOTE: spettatori 50 circa. Ammoniti: Esposito, Colangeli (RR), Cresto (L).

Lascia un Commento