LAZIO vs REAL RIETI – FUTSAL SERIE A 2017 -18

2 ottobre 2017 19:16

Torna da Roma con tre punti il Real Rieti, che ieri al Palagems ha battuto la Lazio 3a 1 grazie alla doppietta di Hector ed al primo gol stagionale di Jesulito. Nonostante sulla carta il pronostico pendesse dalla parte amarantoceleste viste le pesanti assenze per la Lazio di Chilelli Daniele, Dejan Bizjak, Rafael Tosta e Pelezinho, i biancocelesti hanno reso difficile la vita al Real. Match bloccato nei primi minuti con poche occasioni da gol da entrambe le parti ed una Lazio che già dal primo minuto ha usufruito della carta Laion che ha passato gran parte del match nella metà campo offensiva amarantoceleste, creando però pochi pericoli al Real Rieti vista l’ottima difesa. Proprio la tattica del portiere di movimento che doveva essere un’arma in più per i romani ha penalizzato enormemente la Lazio che nel primo tempo si è trovata sotto 2a0 grazie al gol di Hector , pronto sul secondo palo dopo una grande giocata di Nicolodi e Jesulito che con un pallonetto ha trafitto il portiere biancoceleste da centrocampo. Nella ripresa il Real è andata più volte vicina al terzo goal con Caetano prima e Joaozinho poi, prima del sigillo che ha definitivamente chiuso il match di Hector, che da metà campo, per la seconda volta a porta sguarnita, ha depositato la palla in rete fissando il punteggio sul 3a0. Nel momento di maggior difficoltà biancoceleste è Matteo Biscossi, che a 5 minuti e 39 dal termine dopo una bella azione individuale, prova con un gran gol di punta a riportare in partita i suoi. Negli ultimi minuti la Lazio prova l’assalto finale e in panchina Reali,sostituto dello squalificato Angelini, prova la carta del portiere di movimento, Gedson, che non da però l’esito sperato. Le speranze della Lazio finiscono sul grande recupero di Matteo Esposito, prodotto del vivaio reatino e all’esordio in campionato, che a 3 minuti dal termine  sbarra la strada a capitan Fortini che sarebbe andato a tu per tu con Pereira.  Il Real Rieti porta a casa tre punti pesanti contro un’avversario che nonostante le numerose assenze, ha reso la vita complicata agli amarantocelesti a dimostrazione di un campionato competitivo, combattivo e difficilmente pronosticabile. Ora testa al prossimo impegno di venerdì quando al Palamlafatti alle ore 20:45 arriverà Imola.

Lascia un Commento