Lazio vs Real Rieti – Final Eight Coppa Italia 2015

28 febbraio 2015 11:44

REAL INGUARDABILE SCHIANTATO DALLA LAZIO 6-3
Quarto di finale peggiore di questo non potevamo forse neanche immaginarlo. Il Real Rieti saluta la Final Eight dopo aver giocato una brutta partita. Vince la Lazio 6-3 in modo meritato. I biancocelesti, dopo aver chiuso la prima frazione di gioco avanti 2-0, legittimano la vittoria nella ripresa. Il Real combina qualcosa con il portiere di movimento, ma la doppietta di Crema ed il gol di Jeffe creano solo l’illusione di una rimonta che non arriva.

LA CRONACA :

Uscire da un quarto di finale di Coppa Italia contro una grande squadra ci sta, ma forse non cosi. Il Real più brutto della stagione crolla sotto i colpi della Lazio, anche se francamente, a mente fredda, forse sono più i demeriti del Real piuttosto che i meriti di una Lazio che ha giocato la sua onesta partita, capitalizzando al meglio le occasioni avute. Il gol di Paulinho in avvio potremmo sceglierlo come fotografia perfetta di tutta la partita : pallone sporcato dalla difesa nella metà campo della Lazio, il pivot biancoceleste lo raccoglie e trova una prateria davanti, arriva solo soletto di fronte a Micoli e lo batte con un tocco sotto di esterno sinistro. Dopo poco più di un minuto di gioco, Lazio avanti 1-0. La partita si stabilizza, ma il Real sbaglia tantissimo in fase di costruzione, facendo il gioco della Lazio, alla quale basta una difesa ordinata per respingere gli “assalti” amarantocelesti. La squadra di Mannino ha qualità, e come ha occasione riparte e fa male. Quando il primo tempo sembrava oramai concluso, arriva il raddoppio : conclusione da fuori di Corsini, Micoli respinge con i piedi, ma il pallone carambola addosso a Crema e poi in porta : quaranta secondi al termine del primo tempo e 2-0.

Tutti quelli che si attendevano una risposta dal Real nel secondo tempo sono rimasti delusi. O almeno parzialmente. Il gol di Crema in apertura di ripresa illude un pò tutti, ma il Real non si scuote come dovrebbe e subisce ancora le ripartenze della Lazio. le speranze amarantocelesti iniziano a crollare pochi minuti dopo il gol di Crema, quando Schininà, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, viene dimenticato dalla difesa, e di sinistro batte Micoli, insaccando il 3-1. Il Real non barcolla senza tuttavia riuscire a riprendersi, e nel giro di pochi minuti cade al tappeto : autogol di Davì e missile di Manfroi scrivono un 5-1 che sa di disfatta. Mister Patriarca inserisce il portiere di movimento, e la scelta, almeno inizialmente, premia. Ancora Crema e Jeffe accorciano sul 5-3, regalando l’ennesima illusione di una rimonta che non si completa. Palla persa con il portiere di movimento, Saul scappa in contropiede e deposita a porta praticamente sguarnita il definitivo 6-3. Nell’ultimo minuto c’è tempo per il secondo giallo per Suazo e per il torello dei giocatori in campo, che attendono una sirena che sancisce in maniera definitiva ed inequivocabile l’addio alla Coppa Italia, calando il sipario sul Real più brutto della stagione. Troppo per essere vero.

Lascia un Commento